Poliambulatori per
la salute e il benessere

GLOSSARIO

MEDICO

Caviglie gonfie

Si tratta di un problema piuttosto comune, soprattutto in età avanzata, nelle persone in sovrappeso, durante la gravidanza e nelle persone che soffrono di problemi alle vene.
Si manifesta con l’ingrossamento della zona che si frappone tra la gamba e il piede, e in qualche caso questo sintomo è accompagnato anche da dolore e cambiamento di colore della cute.

Le cause possono variare da traumi fisici a problematiche più prettamente mediche.
L’accumulo di liquido può essere dovuto ad un’immobilità prolungata, all’assunzione di farmaci, agli ormoni o a problemi di salute legati a scompensi cardiaci o all’insufficienza renale o epatica.
Se si tratta di un gonfiore bilaterale, si può pensare invece alla presenza di un problema sistemico. Potrebbe trattarsi di difetti della circolazione venosa o di infiammazioni alle articolazioni. Se invece il gonfiore riguarda solo una caviglia, si può parlare di una lesione o di una patologia che riguarda solo il distretto corporeo interessato.

Quando si hanno le caviglie gonfie si può trovare sollievo mantenendo le gambe leggermente sollevate mentre si è sdraiati, perdendo qualche chilo, riducendo il contenuto di sale nella dieta, indossando calze elastiche, ma sarà comunque un professionista, in base alla natura del problema, ad indicare il tipo di trattamento più indicato.